La gestione dei fornitori

L’attenzione che il Gruppo pone nella selezione e gestione dei fornitori è anche conseguenza di precise scelte strategiche legate alla sostenibilità. Se infatti la selezione dei fornitori è oggi sempre più influenzata dalla Green Procurement (che verrà ampiamente descritta nel paragrafo Green Procurement del capitolo Environment) anche la fase successiva del processo, la gestione dei fornitori, pone molta attenzione a tematiche inerenti la sostenibilità.

Anche a fronte di ciò, il Gruppo ENAV è esigente con i propri fornitori e pone attenzione non solo all’efficacia e all’efficienza della prestazione resa ma anche all’individuazione dei principali rischi legati al mancato rispetto di normative relative ad aspetti sociali da parte di fornitori e sub-fornitori.

A tal fine, la comunicazione e il coinvolgimento dei fornitori in tali ambiti, si concretizzano anche negli articolato contrattuali, tramite l’inserimento di clausole controfirmate dal fornitore che dichiara la conoscenza, accettazione e rispetto del Codice etico di ENAV, il rispetto del D.Lgs. 231/2001, il contrasto ad ogni forma di lavoro irregolare. In caso di mancata osservanza è prevista la risoluzione del contratto di diritto.

A valle della fase di selezione, dunque, le strutture organizzative del Gruppo responsabili delle procedure di approvvigionamento, al fine di rendere efficace il provvedimento di aggiudicazione in capo all'offerente aggiudicatario, verificano le dichiarazioni rese in fase di gara, oltre ad acquisire i documenti necessari a comprovare la non sussistenza dei motivi di esclusione ex art.80 Dlgs.50/2016. Successivamente, in fase di emissione di Attestazione di Regolare Prestazione (ARP)/Benestare Tecnico Economico e di pagamento delle fatture emesse, vengono assolti gli atti incombenti l'acquisizione del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC). Parimenti vengono eseguiti analoghi controlli per l'autorizzazione al subappalto in capo alla Società indicata dall'appaltatore. In particolare, a garanzia del subappaltatore, viene effettuato il tracciamento dei fondi sui conti correnti dedicati al fine di garantire le debenze degli appaltatori nei loro confronti. Vengono poste in essere anche azioni di surroga nei pagamenti in favore di contributi a subfornitori, come l'intervento dei pagamenti diretti in favore dei subappaltatori nei casi di decozione dell'appaltatore, come previsto dalle norme a riferimento. In virtù dell’esperienza e a fronte dei rischi individuati, sono state sviluppate alcune funzionalità sul sistema informativo aziendale di ENAV tra cui il Repertorio Contratti, in ordine alla tracciatura delle informazioni, alla compliance con il sistema ERP e a quanto riportato nei documenti contabili e la valutazione del fornitore in relazione a ciascun ARP/Benestare Tecnico Economico (per tutti i contratti rilasciati a prescindere dall'importo). I risultati delle valutazioni comportano l'eventuale sospensione del fornitore e/o il recesso/risoluzione dei contratti in essere. In particolare, è opportuno segnalare l'obbligo di compilazione della scheda di non conformità che indica la violazione di obblighi essenziali (tra cui violazione delle normative sulla sicurezza del lavoro ex 81/08) e che traccia la segnalazione degli eventi pregiudizievoli: dal mancato rispetto degli obblighi essenziali alla mancata ottemperanza delle normative sulla sicurezza sul lavoro.

Per quanto concerne le procedure di affidamento effettuate da ENAV e Techno Sky (al netto di ciò di cui si discuterà più avanti riguardo il Green Procurement) queste vengono svolte in ottemperanza a quanto previsto dal DLgs.18 aprile 2016, n.50 cosiddetto Codice dei Contratti Pubblici. Quindi il mancato rispetto di tali normative cogenti può determinare aspetti sanzionatori di estrema gravità che vanno dalle sanzioni amministrative ai rilievi penali. È bene ricordare che ENAV è soggetta al controllo della Corte dei Conti, oltre che ad ulteriori e non meno stringenti controlli da parte di differenti soggetti (a cui è sottoposta anche Techno Sky) quali ad esempio l’Organismo di Vigilanza, il Collegio dei Sindaci, il Comitato controllo Rischi e parti Correlate, l’Audit interno, l’Ente certificatore per la qualità, ecc. I requisiti sociali e reputazionali vengono dunque stabiliti in fase di bando/ avviso di gara/indagine di mercato. In generale sono previsti dall'art.80 (del citato DLgs.18 aprile 2016, n.50 cosiddetto Codice dei Contratti Pubblici), quindi il mancato rispetto delle prescrizioni di tale articolo, comporta l'esclusione dalla procedura di gara. Parimenti, sono individuati i requisiti tecnico operativi dei potenziali offerenti ed entrambi gli aspetti devono essere comprovati prima della stipula del contratto, mediante esperimento della fase di verifica dell'efficacia del provvedimento di aggiudicazione. Recentemente ENAV ha anche acquistato un servizio specializzato ed esclusivo di accesso alle liste antiriciclaggio, di cui al D.Lgs. n. 231 del 21 novembre 2007, volto all’individuazione e alla prevenzione delle fattispecie di reato riconducibili alla Legge n.231/2001 e s.m.i.

Il processo di valutazione dei fornitori attuato in Techno Sky si differenzia in funzione della categoria merceologica di riferimento del fornitore valutato. In particolare la valutazione del fornitore di:

  • Beni standardizzati e di servizi di riparazione si basa sull'elaborazione automatizzata di dati inseriti sul sistema informativo aziendale SAP in termini di rispetto dei tempi di consegna e di qualità della fornitura (acquisto di prodotti con minor impatto ambientale - certificazione CE);
  • Servizi, lavori o prestazioni professionali si basa sulla rilevazione della soddisfazione da parte degli utenti espressa tramite la compilazione della scheda di valutazione sul sistema SAP.

In ordine al processo di controllo della rispondenza delle attività eseguite dai fornitori alle specifiche esigenze aziendali, Techno Sky si avvale del sistema gestionale SAP attraverso il quale sono monitorati i benestare tecnici ed economici ai quali è strettamente correlata la valutazione dei fornitori.

La valutazione dei Fornitori avviene tramite una analisi periodica della capacità operativa e dell'affidabilità del fornitore che tiene conto dei seguenti elementi:

  • Valutazione delle singole prestazioni;
  • Monitoraggio delle eventuali “non conformità” rilevate.

I risultati delle valutazioni comportano l'eventuale sospensione del fornitore e/o il recesso, risoluzione dei contratti in essere. La Funzione Acquisti infine provvederà a modificare i format contrattuali ad oggi in essere con la previsione di specifiche clausole relative all'effettuazione di audit, nel corso dell'esecuzione contrattuale, mirati alla verifica del possesso da parte dei fornitori dei requisiti ambientali e del rispetto dei diritti umani.

Enav Asia Pacific ha avviato un processo di integrazione delle proprie procedure di procurement per la tutela della società rispetto ai rischi ritenuti a maggior impatto come il rispetto dei diritti umani, l’antiriciclaggio, il rispetto del codice etico del Gruppo e la sottoscrizione degli accordi di riservatezza.

Per quanto riguarda il pagamento dei fornitori, l’obiettivo che si è posto il Gruppo ENAV consiste nel rispettare le scadenze contrattualmente definite, in presenza, ovviamente, della regolarità di tutta la documentazione richiesta dalla normativa ed in applicazione del Decreto Legislativo 9 ottobre 2002 n.231, che rende operativa in Italia la direttiva 2000/35/CE  relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali Le aziende del Gruppo pongono particolare attenzione al rispetto dei tempi di pagamento, consapevoli delle difficoltà che i ritardi possono generare, dal punto di vista finanziario, verso i propri fornitori. Proprio per venire incontro alle esigenze dei fornitori, è stata stipulata con un istituto finanziario, una convenzione a cui gli stessi possono accedere per effettuare la cessione pro solvendo delle fatture emesse; inoltre possono essere effettuati anticipi sui pagamenti qualora adeguatamente motivati.

Periodo medio di pagamento dei fornitori

Periodo medio di pagamento dei fornitori

34,01 GIORNI

ENAV

Periodo medio di pagamento dei fornitori

30 GIORNI

TECHNO SKY

Periodo medio di pagamento dei fornitori

5 GIORNI

ENAV ASIA PACIFIC