Le pari opportunità

Tra i principi generali richiamati nel Codice Etico di Gruppo trova spazio la valorizzazione dell’uguaglianza secondo cui le Società del Gruppo devono operare garantendo pari opportunità senza alcuna discriminazione basata su opinioni politiche, sindacali, religiose, ovvero in base alla razza, nazionalità, età, sesso, orientamento sessuale, stato di salute ed in generale qualsiasi caratteristica intima della persona umana.

Da ciò si evince come sia le politiche incentrate sulle Pari Opportunità sia quelle sulle pratiche antidiscriminatorie, abbiano un posto di riguardo nei valori del Gruppo ENAV. Entrambi gli ambiti, infatti, sono vissuti come importanti fattori di coesione interna, capaci di contribuire a creare un ambiente di lavoro motivante. Nei valori del Gruppo una forza lavoro eterogenea è vissuta come una risorsa, capace di generare progresso e migliorare le performance.

In virtù di ciò, ENAV ha creato al proprio interno un Comitato per le Pari Opportunità che, in collaborazione con la Funzione Risorse Umane, si impegna in attività che sono finalizzate da una parte a favorire la cultura e le politiche della parità nel contesto aziendale e dall’altra all’attenzione ed al sostegno di eventuali situazioni di discriminazione che richiedono specifici interventi.

Per fare ciò il Comitato si aggiorna costantemente, anche attraverso il confronto con altri Comitati, sulle novità normative, sulle iniziative e gli interventi inerenti la materia, con l’obbiettivo di coinvolgere azienda e dipendenti in un processo di acquisizione della cultura della parità.

Pur non essendoci una specifica policy sul tema, le iniziative messe in campo dal Gruppo ENAV per favorire la cultura delle pari opportunità in Azienda, sono molteplici. Negli anni passati, ad esempio, con l’adesione alla Carta per le Pari Opportunità e l’uguaglianza sul lavoro, il Gruppo ha voluto dare il proprio concreto contributo alla lotta contro tutte le forme di discriminazione sul luogo di lavoro impegnandosi al contempo a valorizzare le diversità all’interno dell’organizzazione, attraverso la definizione di politiche aziendali finalizzate a superare gli stereotipi di genere e prevenire ogni forma di discriminazione, nella consapevolezza che la realizzazione di un ambiente che assicuri a tutti pari opportunità, contribuisca, riconoscendo il potenziale e le competenze di ciascuno, ad accrescere la competitività e il successo dell’impresa.

L’evento che ogni anno riscuote particolare successo tra il personale è quello denominato “Bimbi in ufficio con mamma e papà”; un avvenimento nazionale che si tiene di solito l’ultimo venerdì di maggio che anche attraverso il coinvolgimento di diverse sedi ENAV dislocate sul territorio nazionale permette ai bambini, figli dei dipendenti, di “vivere” per un giorno il contesto lavorativo dei propri genitori permettendo loro, così, di acquisire tranquillità e consapevolezza rispetto all’assenza del genitore da casa.

La giornata ha inoltre anche uno scopo formativo; ogni anno infatti, viene scelto un tema attinente le attività della società che, attraverso piccole lezioni e giochi pratici, coinvolge i piccoli nell’esprimere impegno e fantasia.

L’attività di Supporto e Consulenza alle Segnalazioni Ricevute, prevede che il Comitato svolga un ruolo di interfaccia con la funzione Risorse Umane, per le segnalazioni di natura particolare, ricevute da colleghe/i, che evidenziano problematiche personali. La collaborazione e l’ascolto sono finalizzati alla ricerca della migliore soluzione per la società e la persona segnalante.

Anche in tema di welfare, le politiche e le iniziative poste in essere sono molteplici e riguardano, nella maggior parte dei casi, agevolazioni concesse ai dipendenti oltre quelle stabilite per legge. Un caso di successo avviato nel 2017, ha riguardato il progetto “Ferie solidali”. Nel dar seguito a quanto previsto dall'art.24 del D.lgs. 151/2015, relativo alla cessione a titolo gratuito dei propri riposi e ferie ad altri lavoratori per l'assistenza di figli minori che necessitino di cure costanti per motivi di salute, ENAV e le Organizzazioni Sindacali hanno sottoscritto il 19/06/2017 uno specifico accordo con il quale è stata notevolmente ampliata la portata della norma di legge, in quanto è stato stabilito che le suddette iniziative solidali possano essere avviate anche in favore di dipendenti che, nel proprio ambito familiare, hanno la necessità di assistere genitori, coniuge, convivente more uxorio e figli maggiorenni.

Attraverso l’adozione dell’Istituto delle “ferie solidali” l’azienda si è dotata di un importante strumento che interviene sulla conciliazione tra vita privata e lavoro dei propri dipendenti, contribuendo al miglioramento del benessere organizzativo.

Successivamente alla sigla dell'accordo, sono pervenute alla funzione Gestione Risorse Umane 3 valide richieste di ferie solidali a seguito delle quali è stata data informazione ai dipendenti interessati sulle tempistiche e modalità di presentazione delle offerte di cessione. La comunità dei lavoratori ha risposto alle richieste dei colleghi richiedenti in modo estremamente generoso: ben 104 dipendenti si sono resi disponibili a cedere i propri RFS (Recupero festività Soppresse) e ferie per un totale pari a 248 giorni.

In tema di tutela della maternità/paternità ENAV ha caratterizzato un ulteriore momento di attenzione verso tale problematica ampliando, attraverso gli accordi contrattuali, le agevolazioni e le garanzie previste dalle leggi vigenti in materia.

Sempre in tema di welfare, ENAV ha contrattualizzato con le compagnie assicuratrici di riferimento (interamente a carico dell’azienda) una polizza sanitaria a tutela del personale dipendente estendendo, a decorrere dal 2018, anche al personale in quiescenza la possibilità di essere assicurato alle stesse condizioni seppur con il versamento del premio, in questo caso, a carico dell’assicurato.

Analogamente ENAV interviene a sostegno della c.d. previdenza integrativa regolando con una quota pari ai 2/3 di quella prevista l’adesione dei dipendenti al Fondo Prevaer, con la possibilità di estendere, a totale carico del dipendente, l’adesione al Fondo dei figli a carico.

Nell’ambito della formazione e dell'istruzione occorre evidenziare come ENAV sostenga, ogni anno, con un contributo pari all’80% del costo, l’erogazione di borse di studio attribuite, attraverso specifiche selezioni svolte dalla Soc. Intercultura, ai figli dei dipendenti.

È nello stesso ambito che si pone il progetto “Open”, iniziativa che ha preso avvio nell’ultimo anno e che offre supporto, tecnico e professionale, ai figli dei dipendenti, prossimi alla maturità, nell’individuare facoltà universitaria e/o percorsi professionali di interesse avuto riguardo delle conoscenze scolastiche acquisite negli anni.