Safety

ENAV considera il livello di sicurezza operativa dei servizi di navigazione aerea una priorità irrinunciabile e, nel perseguire gli obiettivi istituzionali, concilia le interdipendenze delle diverse aree prestazionali con il raggiungimento dei preminenti obiettivi di sicurezza.

Safety policy 

La Safety Policy è la dichiarazione formale di come il Gruppo ENAV consideri il livello di sicurezza operativa dei servizi di navigazione aerea una priorità irrinunciabile.

Si tratta della Policy con la quale il massimo vertice della Società richiede l’impegno di tutto il personale, in primis del proprio management, ad azioni trasparenti e responsabili in materia di sicurezza ed è il formale atto che richiede l’adozione di un Safety Management System che, in conformità con la normativa applicabile e con le migliore pratiche del settore, sia lo strumento fondamentale per la gestione proattiva e sistematica della safety.

Just culture policy

Un’ulteriore evidenza della priorità della Garanzia di safety è espressa in un altro atto ufficiale dell’Amministratore Delegato: la Just Culture Policy. Con questa specifica Policy, si afferma che l’essere umano è elemento fondamentale per garantire la sicura gestione del traffico aereo e che le sue competenze sono la migliore risposta a situazioni impreviste e imprevedibili: per questo il Gruppo ENAV accetta che l’errore onesto e che, quand’anche associato a conseguenze indesiderate, questo non deve essere sanzionato se connesso alla fallibilità umana e se commesso “onestamente”.

Al contempo, esprime l’inaccettabilità per le eventuali e volontarie mancate segnalazioni di eventi che pregiudichino o possano pregiudicare la sicurezza, come pure la intollerabilità e la punibilità delle violazioni dolose e intenzionali atte a ridurre la sicurezza e/o ad aumentare il rischio.

Consapevole che la partecipazione attiva del personale è un fattore di successo per l’attuazione efficace del Safety Management System, il Gruppo ENAV intende favorire un clima di fiducia e di libera circolazione delle informazioni, incoraggiando gli individui a riportare fatti e informazioni utili alla prevenzione di incidenti e inconvenienti aeronautici.

In tale contesto, la Just Culture Policy è elemento fondamentale ed abilitante il sistema di segnalazione di eventi di Safety (occurrence reporting), implementato in accordo agli standard internazionali e alle norme vigenti, adottando un approccio “No blame”.

Safety management system

Il Gruppo ENAV ha predisposto, documentato, attuato un Safety Management System (SMS) che, conforme al Regolamento (UE) n. 1035/2011, è realizzato per garantire che tutti i servizi forniti raggiungano il massimo livello di prestazioni relative alla safety.

Di seguito una breve descrizione dei processi principali che costituiscono il safety management system.

Occurrence management

Il processo di Occurence Management garantisce che gli eventi di safety segnalati dal personale aziendale o altrimenti noti, siano analizzati al fine di individuarne le cause, dirette e indirette, così da poter rimuovere o mitigare gli effetti indesiderati, riducendo i rischi a livelli tollerabili. Il processo è supportato dall’applicativo eTOKAI, un sistema prodotto e fornito da EUROCONTROL che consente di considerare e valutare tutti i domini del sistema ATM (Software, Hardware, Environment, Liveware - SHEL).

Safety assessment

Il processo di safety assessment ed il monitoraggio prestazionale dei servizi esterni a supporto della fornitura dei servizi di navigazione aerea garantisce l’individuazione, la valutazione e la gestione dei rischi inerenti la sicurezza tecnica-operativa derivanti dalla gestione dei cambiamenti al sistema funzionale ATM e alle attività di addestramento.

Safety promotion

Le attività di Safety Promotion comprendono, la pubblicazione e la diffusione di safety bulletin (tramite il dedicato magazine “SafeBull”), l’invio di safety notice, le pubblicazioni tematiche all’interno di Cleared (magazine di Gruppo) e la condivisione di lesson disseminantion & best practice mediante una dedicata piattaforma web-based (Safety Agorà), ma anche attività di formazione e informazioni assicurate mediante l’erogazione di Safety Moments al personale del Gruppo e la partecipazioni ad iniziative, nazionali e internazionali, finalizzate alla promozione della Safety Culture, della Just Culture e, in generale, alla promozione della sistemica gestione della safety.

Safety training

Per garantire che le attività di Safety Assurance (Safety Investigation, Safety Assessment, Safety Survey) siano condotte da personale in possesso di specifiche competenze, sono previsti percorsi formativi per i Safety Actor quali l’Investigatore ANS (con indirizzo ATM o CNS), il Risk Assessment Facilitator e il Safety Surveyor.

Safety survey & safety improvement

Tra le attività essenziali del Safety Management System vi è l’attività di monitoraggio della safety che attraverso la misurazione di appositi indicatori consente una conoscenza aggiornata dello stato della safety e la tempestiva identificazione di eventuali misure necessarie a garantire il mantenimento di un livello di sicurezza accettabile.
Lo stato della safety all’interno delle varie strutture organizzative è ulteriormente verificata mediante i Safety Survey (programmate e straordinarie).

Ore di addestramento unità operativa

83.663

Ore di addestramento unità operativa

Dipendenti coinvolti

495

Dipendenti coinvolti

Ore di addestramento continuo

75.899

Ore di addestramento continuo

Dipendenti coinvolti

~ 1.900

Dipendenti coinvolti

Le principali attività svolte per la safety

Con riferimento al Safety Plan 2015-2017, nell’ultimo anno di piano sono state gestite tutte le 13 azioni che dovevano essere completate, facendo così emergere che il 94% delle azioni pianificate nel triennio risultino gestite e soddisfatte e che il restante 6% saranno completate nell’ambito delle attività previste dal prossimo Safety Plan aziendale (2018-2022).

Come previsto dalla regolamentazione europea relativamente all’Occurrence Management (il combinato disposto delle procedure del SMS P06, P08 e P12), sono state condotte tutte le analisi degli eventi classificati come significativi in accordo alla tassonomia del Risk Assessment Tool di EUROCONTROL.

Parallelamente a dette attività di analisi e mitigazione dei rischi di safety, in accordo con le migliori prassi del settore, nel 2017, è aumentato del 34% lo scambio di informazioni con i principali stakeholder (43 Compagnie di Navigazione Aerea e 7 ANSP europei), con il risultato di aver aumentato la capacità di lesson dissemination e di aver contribuito al miglioramento dei livelli di safety nell’intera filiera aeronautica.

Per le attività orientate alla mitigazione dell’impatto dei rischi connessi alle modifiche introdotte nel sistema funzionale ATM, sono state prodotte 516 valutazioni di safety (+90% sul 2016), ognuna delle quali ha supportato e caratterizzato le principali evoluzioni nelle modalità di gestione del traffico aereo.

Le competenze maturate in tale ambito di attività hanno permesso di contribuire alle attività di Ricerca e Sviluppo finanziate dall’Unione Europea, in ambito SESAR2020 e/o Horizon2020, ma anche di supportare le attività commerciali sviluppate in ambito nazionali (ad esempio, per la SAVE, Società di Gestione dell’Aeroporto Intercontinentale di Venezia Tessera) ed internazionali (ad esempio, per fornitori dei Servizi di Navigazione Aerea e/o per le Autorità dell’Aviazione Civile dell’Albania, del Marocco e della Malesia), mediante la produzione di 7 Studi di safety (+75% rispetto al 2016).

Attività nazionali e internazionali

La safety è l’obiettivo primario del Gruppo ENAV ed è un dominio di discussione in tavoli tecnici nazionali e internazionali. Il Gruppo ENAV è presente, principalmente, in attività internazionali promosse dall’ICAO e, in particolare, da ICAO-EUR, dalla Commissione Europea e da EASA, dall’ECAC, da EUROCAE, da EUROCONTROL e dall’European Network Manager, dalla SESAR-JU e dal Deployment Manager, da CANSO Global and Europe e dal FAB Blue Med.

La partecipazione a tavoli ed attività, nazionali ed internazionali, ha una duplice valenza:

  • aumentare il bagaglio di competenza specifica, condividendo esperienze con gli altri Stakeholder di settore e partecipando ad attività nell’ambito dei progetti di ricerca e sviluppo;
  • tutelare la visione del Gruppo, conoscendo in anticipo i cambiamenti normativi e contribuendo all’adozione di scelte regolamentari adeguate e bilanciate.

Queste esperienze, abilitano il Gruppo ENAV ad operare in attività di consulenza specifica e permettono alla Società di essere riconosciuta come un valido partner o un fornitore qualificato in contesti competitivi e commerciali.